L'Avventura cristiana

Avventura

Guaritore della vita (Mc 3,1-6)

Entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva uno mano paralizzata, e stavano a vedere se Io guariva in giorno di sabato, per accusarlo. Egli disse all'uomo che aveva la mano paralizzata: «Alzati, vieni qui in mezzo!» Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare...
Continua...

Inviato ai poveri (Lc 4,14-21)

Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode. Venne a Nazaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del...
Continua...

Dio è buono con tutti (Mt 20,145)

«Il regno dei cieli simile a un padrone di casa che usci all’alba per prendere a giornata lavoratori per la suo vigna. Si accordò con loro per un denaro al giorno e li mandò nella sua vigna. Uscito poi verso le nove del mattino, ne vide altri che stavano in piazza, disoccupati, e disse loro:...
Continua...

Dio cerca i perduti (Lc 15,1-7)

Si avvicinavano a tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di...
Continua...

Orazione

Introduzione

  "Dove sta Dio ivi è il cielo. Sappiate dunque che dove si trova la maestà di Dio ivi è tutta gloria. Ricordate ciò che dice s. Agostino che dopo aver cercato Dio in molti luoghi, lo trovò finalmente in se stesso. Ora credete che importi poco per un’anima soggetta a distrazioni comprendere...
Continua...

Molto da fare, dunque pregare

Non c’è tempo o vi è scarsità d’amore? Siamo presi da una complessità di doveri e di attività che ci stringono come in una rete. Ma, se ho molto da fare, devo pregare di più, perché ci dev’essere una proporzione tra quello che faccio e quello che prego. Giovanni della Croce nel “tempo libero” si...
Continua...

Un tratto amichevole

Teresa di Gesù sa che a Dio non importa tanto l’orazione in sè bensì il “tratto” personale in essa, la “relazione”, essendo l’orazione un “tratto amichevole, stando molte volte soli con chi sappiamo ci ama” (V 5, 8).   Nell’amicizia con Cristo occorre essere determinati: ci vuole «una...
Continua...

Orazione e Vocazione

Se «il fine dell’orazione» è «produrre opere ed opere» (7M 4, 6), «misericordiosi, come il Padre» (Lc 6, 36) – opere compiute con magnanimità, senza invidia, senza vantarsi, senza gonfiarsi di orgoglio, senza mancare di rispetto, senza cercare il proprio interesse, senza adirarsi, senza tenere...
Continua...

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
379 174 4166 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode