COM’È DOLCE, IN MEZZO AL MONDO, SERVIRE DIO

1. Ti parlerò ancora, Signore, e non tacerò. Dirò all’orecchio del Mio Dio, mio Signore e mio Re, nell’alto dei cieli: «Quanto è grande la tua bontà, Signore! La riservi per coloro che ti temono» (Sal 30, 20). Cosa avverrà a coloro che ti amano e ti servono con tutto il cuore? Veramente ineffabile è la dolcezza della contemplazione che concedi a coloro che ti amano. In ciò mi hai specialmente mostrato la soavità del tuo amore: non esistevo, e mi hai creato; ero distante da te, perduto nel mio errore, e mi hai ricondotto a Te per servirti, e mi hai co-mandato di amarti.

 2. Oh, fonte perenne di amore! Che dirò di te? Come potrei dimenticarmi che ti sei ricordato di me, anche quando ero perso nell’abiezione? Oltre ogni speranza, hai usato misericordia con il tuo servo, e, al di là di ogni merito, mi hai offerto la tua grazia e la tua amicizia. Come potrò ricambiare tanta grazia? Perché non a tutti è dato abbandonare tutto, rinunciare alle cose terrene e abbracciare un cammino spirituale. È forse un merito che io ti serva, quando ogni creatura ha il dovere di farlo? Non mi sembra di aver fatto chissà quale cosa a servirti; piuttosto, devo sentirmi onorato, povero e indegno come sono, per il fatto che ti sei degnato di ricevermi al tuo servizio e di unirmi ai tuoi servi prediletti.

3. È tuo, Signore, tutto ciò che possiedo e con cui ti servo; eppure, tu servi me più di quanto faccia io con te. Ecco il cielo e la terra che hai creato perché ce ne prendessimo cura; sono attenti a ogni tuo cenno per fare, ogni giorno, ciò che comandi loro. Non solo, gli angeli stessi hai destinato al nostro servizio. Ma, al di là di tutte queste cose, tu stesso ti sei degnato di servire l’essere umano, promettendogli in dono te stesso.

4. E cosa ti darò io per questa bontà senza fine? Ah, se potessi servirti tutti i giorni della mia vita! Se potessi prestarti un degno servizio anche fosse solo per un giorno! Realmente sei degno di ogni riguardo, di tutto l'onore e di gloria eterna. Tu sei veramente il mio Signore e io il tuo infimo servo, chiamato a compiacerti con tutte le mie forze, senza mai stancarmi di renderti lode. Questo è ciò che voglio, questo è ciò che desidero; degnati, Signore, di supplire alle mie mancanze.

5. Grande onore e grande gloria è servirti al di là di qualunque altro amore. Coloro che liberamente sceglieranno di mettersi al tuo santissimo servizio otterranno grazia in abbondanza. Coloro che non si lasceranno catturare dai piaceri del mondo troveranno la dolcissima consolazione dello Spirito Santo. Coloro che per il tuo nome passeranno per la via stretta e non saranno ostaggio delle preoccupazioni umane raggiungeranno una grande libertà di spirito.

6. Dolce e amabile servitù di Dio che rende la persona veramente libera e santa! Sacra servitù della vita spirituale che ci rende uguali agli angeli, graditi a Dio, nemici dei demoni e un esempio da seguire per tutti i fedeli. Felice e mai abbastanza desiderato servizio, che ci promette il Sommo Bene e ci assicura una felicità senza limiti e senza fine.

 

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
3200652863 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode