COME CRESCERE NELLE AVVERSITÀ

1. È bene attraversare talvolta crisi e avversità perché esse ci inducono a riflettere, ci purificano e ci fanno ricordare che la nostra situazione in questo mondo non è mai sicura e che non possiamo riporre totalmente in ciò la nostra speranza. È bene anche incontrare persone che ci criticano, che esprimono giudizi severi e persino ostili su di noi, anche qualora le nostre opere e le nostre intenzioni siano state buone. Tali cose ci aiutano a essere umili e a superare ogni vanagloria. In queste circostanze, disprezzati e screditati, siamo portati a confidare unicamente nella testimonianza interiore di Dio.

2. Pertanto, ci si deve appoggiare con tale forza su Dio da non aver bisogno di mendicare consolazioni da altri. Se una persona ha buone intenzioni, quando è tormentata da cattivi pensieri avverte con più facilità la necessità di Dio. Senza di Lui, in realtà, non potrà fare alcun bene. Allora si intristisce, geme e piange a causa delle tribolazioni che soffre. Avverte il tedio di dover continuare a vivere e desidera la morte per liberarsi da questo mondo e stare con Cristo (cfr 2Cor 1, 8; Fil 1, 23). Comprende allora che qui non può esserci totale sicurezza né pace duratura.

 

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
3200652863 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode