ESAMINARE E INTEGRARE I DESIDERI DEL CUORE

1. Figlio/figlia, molte cose devi apprendere che ancora non conosci bene. Quali cose, Signore? Che tu orienti il tuo desiderio in modo che aderisca perfettamente al mio volere; più che amare te, segui attentamente la mia volontà. Molto spesso i tuoi desideri ti infiammano e ti prendono con forza; valuta, però, ciò che più ti muove, se il mio onore o il tuo stesso interesse. Se ciò che ti muove sono io, sarai felice qualunque cosa tu intraprenda; ma se ti muove qualche interesse nascosto ed egoistico, ecco che subito ti confonderai e ti affliggerai.

2. Guardati dai desideri impulsivi e provvedi prima a consultarmi, in maniera che tu non abbia a pentirtene e che non passi a disgustarti ciò che prima ti era gradito e a cui ansiosamente anelavi come la cosa migliore. Non qualsiasi desiderio che appare buono deve essere subito assecondato, come neppure ogni sentimento contrario deve essere immediatamente allontanato. Conviene, a volte, porre un freno a iniziative e desideri buoni, in maniera che le preoccupazioni non distraggano il tuo spirito; che tu non dia scandalo per mancanza di discrezione; infine, che, a causa dell’opposizione degli altri, non abbia a scoraggiarti.

3. Altre volte, al contrario, è necessario usare una certa violenza e affrontare coraggiosamente gli appetiti dei sensi, senza badare a ciò che la carne voglia o non voglia, ma lavorando per subordinarla allo spirito, per quanto si ribelli. Fa’ in modo di tenerla sotto controllo e imporle limiti in modo tale che sia disposta ad accontentarsi di poco e a gioire con semplicità, senza lamentarsi di qualunque inconveniente.

 

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
3200652863 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode