Orazione

Portale di ingresso

  "Dove sta Dio ivi è il cielo. Sappiate dunque che dove si trova la maestà di Dio ivi è tutta gloria. Ricordate ciò che dice s. Agostino che dopo aver cercato Dio in molti luoghi, lo trovò finalmente in se stesso. Ora credete che importi poco per un’anima soggetta a distrazioni comprendere...
Continua...

Molto da fare, dunque pregare

Non c’è tempo o vi è scarsità d’amore? Siamo presi da una complessità di doveri e di attività che ci stringono come in una rete. Ma, se ho molto da fare, devo pregare di più, perché ci dev’essere una proporzione tra quello che faccio e quello che prego. Giovanni della Croce nel “tempo libero” si...
Continua...

Un tratto amichevole

Teresa di Gesù sa che a Dio non importa tanto l’orazione in sè bensì il “tratto” personale in essa, la “relazione”, essendo l’orazione un “tratto amichevole, stando molte volte soli con chi sappiamo ci ama” (V 5, 8).   Nell’amicizia con Cristo occorre essere determinati: ci vuole «una...
Continua...

Orazione e Vocazione

Se «il fine dell’orazione» è «produrre opere ed opere» (7M 4, 6), «misericordiosi, come il Padre» (Lc 6, 36) – opere compiute con magnanimità, senza invidia, senza vantarsi, senza gonfiarsi di orgoglio, senza mancare di rispetto, senza cercare il proprio interesse, senza adirarsi, senza tenere...
Continua...

Grazia

Verso di Lui

... piuttosto la nostra grazia verso di te. Amarti solo per amarti, pregarti solo per ascoltarti, cercarti solo per passare del tempo con te...   È possibile credere, avere fiducia in te, nella vita, negli altri, senza attendersi nulla in cambio? E' possibile scommettere solo sulla forza della...
Continua...

Dare luce alla luce

Il tratto più importante dei dogmi è che permettono di situarsi nel punto in cui c’è un limite a ciò che controlliamo, il che non vuol dire rinunciare alla ragione, ma imparare a esercitarla in una forma che non chiuda il pensiero. È stato il cardinale John Henry Newman, un anglicano convertitosi...
Continua...

Comunione e persona

  Possiamo definire la "persona" come "essere capace di gratuità" e la "comunione trinitaria" come "relazione di gratuità". Il momento costitutivo della persona del Padre è la "pura donazione", il momento costitutivo della persona del Figlio è la "pura ricettività" e il momento costitutivo...
Continua...

Mt 19, 3-12

«Allora gli si avvicinarono alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: “È lecito a un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?”. Egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li fece maschio e femmina e disse: Per questo l'uomo lascerà il...
Continua...

       YouTube Footprints 

 

                               Lectio Divina

                      

             
                                       p. Roberto TONI

                         MI MOSTRO' LA CITTA' SANTA

                                           Scarica.pdf 

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
379 174 4166 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode