Archivio articoli

Balthasar_Vita dalla morte

Vita dalla morte Meditazioni sul mistero pasquale         I.   Vita nella morte       Il morire è la cosa più quotidiana – i giornali riportano in ogni pagina annunci di morte e di esequie, ai quali chi non è interessato non presta attenzione – e nel singolo...
Continua...

San Giovanni della Croce e il suo stile di fare comunità

Giovanni della Croce nato nel 1542 a Fontiveros (Avila), professò al Carmine in Medina del Campo (Valladolid) nel 1564. Terminati gli studi di filosofia e teologia all’Università di Salamanca (1564-1568), iniziò il rinnovamento del Carmelo tra i frati a partire dal novembre del 1568 a Duruelo...
Continua...

Pedagogia e mistagogia personale e comunitaria in Santa Teresa

Teresa di Gesù è forse l'esempio più chimicamente puro di una pedagogia e mistagogia dell’accompagnamento spirituale nella chiesa: per la convinzione con cui lo cerca, per l’obbedienza critica con il quale lo riceve, per la forma con cui io trasmette. Possiamo riferirci alle tre grazie che...
Continua...

5_Proseguo II

L’anima si scopre in preda agli appetiti che come fuoco la divorano e le tolgono il fiato. La musica forte, quasi violenta e le parole veloci e rabbiose danno veramente un senso di qualcosa di opprimente. La macchina perde man mano le portiere e il tetto liberando l’uomo all’interno. Dice che...
Continua...

4_Proseguo I

L’uomo può gioire nonostante non abbia ancora trovato quel che cerca. Perché l’Amore ha già spezzato dei legami e allentato le catene, anche se l’anima ha portato la croce della presunzione (vergogna) e credeva di poter fare da sola. Come nel Cantico Spirituale: in cerca dell’Amato (sono le prime...
Continua...

3_Iniziamo

anima affidandosi a Dio, che solo può colmare la nostra mancanza, scopre la vita vera, lascia ciò che conosce “per arrivare dove non sa” (la donna esce dalla sua macchina per andare a toccare e vedere cosa c’è in quell'oggetto strano che risulta sospeso senza alcun legame con il terreno, ma molto...
Continua...

2_Il modo dell’Orazione

  «L’orazione, a mio parere, non è altro che un intimo rapporto di amicizia, nel quale ci si trattiene spesso da solo a solo con quel Dio da cui ci si sa amati» (Vita 8,5). Così Teresa d’Avila. Facendo, poi, eco alle parole di Gesù nel Vangelo (cfr. Gv 7, 37-38), lei stessa ci incoraggia e ci...
Continua...

Portale d’ingresso

Quien a Dios tiene nada le falta. Chi ha Dio non manca di nulla.   Abbiamo scelto questa massima di Teresa di Gesù perché ben dice il senso dell’Orazione che è il suo messaggio[1]: volgersi all’ “Altro del desiderio” il quale si dà a noi perché non manchiamo di nulla. Introducendo il cammino...
Continua...

Evagrio Pontico_Antirrrhetikos

Evagrio Pontico   ANTIRRHETIKOS   GLI OTTO SPIRITI MALVAGI           Capitolo 1   La gola   L’origine del frutto è il fiore e l’origine della vita attiva è la temperanza. Chi domina il proprio stomaco fa diminuire le passioni, al contrario chi è...
Continua...

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
3200652863 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode