Archivio articoli

Portale d'ingresso

Il Vaticano II tratta nel capitolo 2 della Dei Verbum della «transmissio divinae revelationis» e distingue così intenzionalmente la «traditio» quale processo dalle «traditiones» nel senso di «traditum», di contenuti della tradizione. Andando oltre Tridentino, esso prospetta anzitutto come massimo...
Continua...

RIPONI SOLO IN DIO LA SPERANZA E LA FIDUCIA

1. Signore, che fiducia posso avere in questa vita e qual è la mia più grande consolazione riguardo a tutto ciò che esiste sotto il sole? Non sei forse tu, Signore, Dio mio, la cui misericordia è infinita? Dov'è che mi sono sentito bene senza di te o quando sono stato male mentre eri presente?...
Continua...

A NULLA VALE SPECULARE SUGLI OCCULTI DISEGNI DI DIO

1. Figlio/figlia, non cercare di discutere questioni profonde e di scrutare gli occulti disegni di Dio; uno si sente lasciato indietro, un altro colmato di grazia abbondante, questo op-presso, quello esaltato. Tali questioni vanno oltre la portata dell'essere umano e non c'è ragione né discussione...
Continua...

NON SCORAGGIARTI SE COMMETTERAI QUALCHE ERRORE

1. Figlio/figlia, mi sono più gradite la pazienza e l'umiltà nelle sconfitte che la consolazione e il fervore nelle vittorie. Perché ti offendi per una cosa da nulla che hanno detto contro di te? Se anche fossero cose più gravi, non dovresti fartene turbare. Lascia passare, non c'è nulla di nuovo;...
Continua...

RINUNCIARE A SE STESSI E SEGUIRE CRISTO NELLA VIA DELLA CROCE

1. Figlio/figlia, quanto più ti distaccherai dal tuo ego, tanto più potrai avvicinarti a me. Così come la pace interiore deriva dal non desiderare alcunché di esteriore, allo stesso modo il distacco da sé stessi favorisce l'unione con Dio. Voglio che tu apprenda a rinunciare perfettamente a te,...
Continua...

LA CORRUZIONE DELLA NATURA E L’EFFICACIA DELLA GRAZIA

1. Signore mio Dio, che mi hai creato a tua immagine e somiglianza, concedimi la grazia che hai rivelato essere così grande e necessaria per la salvezza: che io vinca la mia catti-va natura che mi trascina verso il peccato e la perdizione. Per questo sento nella mia carne la legge del peccato che...
Continua...

LE DUE LOGICHE: QUELLA DELLA NATURA E QUELLA DELLA GRAZIA

1. Figlio/figlia, osserva attentamente la logica e le dinamiche della natura e della grazia, poiché sono assai diverse tra loro, in maniera così sottile che solo con molta fatica posso-no essere distinte, anche agli occhi di una persona spirituale e interiormente illuminata. Tutti, effettivamente,...
Continua...

NON RITENERTI MERITEVOLE DI CONSOLAZIONI PIÙ CHE DI CORREZIONI

1. Signore, io non sono degno della tua consolazione, né di alcuna visita spirituale; per questo non fai che trattarmi con giustizia quando mi lasci povero e desolato. Perché, se anche potessi versare un mare di lacrime, non sarei degno della tua consolazione. Non merito altra cosa che essere...
Continua...

PONI I TUOI TORMENTI NELLE MANI DI DIO

1. Signore Dio, Padre santo! Benedetto sia tu ora e sempre; perché come hai voluto così è stato fatto ed è buono tutto ciò che fai. Gioisca in te il tuo servo, non in sé né in chiunque altro; poiché solamente tu sei la vera gioia; tu la mia speranza e il mio premio; solo tu, Signore, la mia...
Continua...

footprints of Jesus

Carmelitani Scalzi,
Via A. Canova 4.
20145 Milano
MI
3200652863 duruelo63@gmail.com
Powered by Webnode